20 giugno 1959 – 2019

20 giugno 1959 – 2019

Category : Vita di famiglia

Auguri, cara e bella Famiglia religiosa… Auguri per i tuoi 60 anni di approvazione pontificia.

Fare memoria di questo evento di Grazia vuol dire riconoscere la bellezza, la vitalità e l’attualità del nostro Carisma; significa impegnarci a camminare sulla strada già percorsa da San G. Cottolengo e che la Chiesa ha riconosciuto come Via alla santità; significa acclamare all’Amore provvido di Dio Padre e “narrare la Sua gloria” (Sl 19).

Significa ricordare, con animo orante e grato, tutte le Sorelle cottolenghine di Vita Apostolica e Contemplativa che hanno vissuto il Carisma di San G. B. Cottolengo ancora prima di tale evento e di coloro che si sono adoperate per il raggiungimento di tale riconoscimento: i loro nomi e volti, riportati negli annali della nostra Famiglia religiosa e di cui facciamo cara memoria, sono scritti nel cuore di Dio.

La nostra storia ha una ricchezza di fede, speranza e carità perchè nata dal cuore, aperto alla Grazia di Dio e al grido dell’umanità sofferente, del nostro Padre Fondatore; una storia che continua grazie al “Si” generoso di tante Sorelle che nell’oggi e nei diversi Continenti in cui siamo presenti, vivono con decisione e passione lo stesso Carisma, da giovani che si aprono a questa scelta attratti sempre dal “Caritas Christi urget nos” e da Laici che, conquistati dalla nostra spiritualità, si impegnano a testimoniarla là dove vivono ed operano.

Dopo 185 anni di fondazione e 60 anni di approvazione pontificia, siamo ancora a cantare il cottolenghino Deo Gratias perché riconosciamo che tutto è opera di Dio. Con Maria eleviamo il nostro Magnificat e al Signore, per intercessione del nostro Fondatore, chiediamo che la freschezza che viene dal senso vivo della grandezza di ciò che ci è stato donato all’inizio, ci sostenga per vivere l’oggi con passione, aperte a ciò che la Divina Provvidenza ha ancora in serbo per noi sue Figlie. Deo Gratias!


Frase del Santo

L’allegria non ha mai guastato la santità